Consigli per il mese di agosto

Cari soci ed amici olivicoltori,
i nostri ulivi stanno attraversando fino ad ora un’estate positiva sia per temperature: non temono il caldo, che per disponibilità d’acqua, grazie ai temporali frequenti e, anche se forti, come diceva il nonno, solo brodo senza pastina.
Le olive stanno rallentando l’accrescimento per entrare nella fase di indurimento del nocciolo; mano a mano che crescono si evidenziano sull’albero dimostrando una carica generalmente buona.
Ma veniamo ai nostri lavori. Ricordarsi anche in agosto di dare alle nuove piantine i 10 litri di acqua settimanali in assenza di precipitazioni, a proposito si ritiene sufficiente una pioggia che apporta almeno 30 mm di acqua. Controlliamo le legature ed i tutori. Zappiamo le piantine con meno di 3 anni per liberarle dalla competizione dell’erba.
In questo mese dobbiamo anche effettuare, su tutte le piante, la scacchiatura di polloni e succhioni, usando le forbici per i più grossi o anche semplicemente strappando con facilità i più piccoli. Per polloni intendiamo i nuovi rami nati dalla ceppaia, per succhioni i rami verticali nati, solitamente sul dorso, delle branche principali e delle branchette secondarie nel tratto iniziale. La maggior parte di questi vanno eliminati: risparmiamo, torcendoli per renderli più orizzontali, solo quelli meno forti che servono per riempire una zona vuota, oppure quelli più forti che servono a ricostituire una branca primaria od una cima mancante per vari motivi. Se i succhioni sono molto numerosi significa che dobbiamo ripensare la nostra potatura primaverile: abbiamo tagliato troppo e la pianta ricrea il suo equilibrio tra foglie e radici: tanti succhioni  = poche olive!
Veniamo alla difesa ed al suo problema chiave: la bractrocera oleae, volgarmente chiamata mosca delle olive. Da 5 anni sulla sponda lecchese ed a Bellagio si posizionano le trappole a cattura massale, da allora i suoi danni sono stati contenuti o irrisori. Ma non abbassiamo la guardia: raccomando vivamente di sollecitare i vicini che non le avessero ancora messe di provvedere al più presto: stiamo entrando nella fase di ricettività delle olive. Questo tipo di lotta infatti garantisce risultati proporzionali al numero di ulivi coperti. La nostra trappola quindi serve anche per il vicino e viceversa: siamo responsabili!
Il nostro monitoraggio evidenzia a Perledo catture preoccupanti di 10 ed oltre settimanali, evidentemente molte piante non sono ancora coperte! Nelle altre zone i valori sono più contenuti a meno della metà.  Se le catture nella prossima settimana dovessero proseguire elevate comunicheremo tempestivamente ai soci via email e sul sito le zone con la necessità di intervento con spinosad, un prodotto biologico di facile utilizzo, commercializzato col nome di spintor fly, di cui allego una breve scheda tecnica. I soci potranno rivolgersi a me per avvalersi di un acquisto collettivo.
Non sono segnalate altre particolari avversità parassitarie, ma non esitate a contattarmi per qualsiasi problema.
Buon lavoro e non mancate all’ “olio in festa” che la Cooperativa e proloco Mandello mettono in campo il 24 e 25 agosto nella piazza del mercato coperto di Mandello: una bella occasione per ritrovarci, divertirci e imparare all’insegna della nostra amata pianta e del suo prezioso olio.

Il responsabile tecnico
Gigi Castellano

SPINTOR FLY scheda tecnica