Concorso “AIPO d’ARGENTO”

TEST AUTOREVOLE PER GLI OLI DI QUALITÁ
Sono state necessarie circa 500 ore di analisi sensoriali, la programmazione di dieci sedute del panel d’assaggio, l’impiego di 12 assaggiatori provenienti dalle province del Veneto, del Friuli V.G. e del Trentino, la compilazione, e la successiva verifica, di 2.500 schede di valutazione, l’utilizzo di 2.200 bicchieri di assaggio, per una corretta e trasparente valutazione dei 175 campioni di olio che si sono iscritti all’edizione 2012 del Concorso Oleario “Aipo d’Argento”. Evento che, in nove edizioni, ha visto crescere le adesioni del 1346,15% con la partecipazione di 17 regioni italiane a spiccata vocazione olivicola e di 4 Paesi del bacino mediterraneo.
L’elevato livello qualitativo e l’eccellenza dei caratteri organolettici di ciascun olio presentato – va sottolineato che il 25,14% dei campioni partecipanti proveniva dall’estero, in rappresentanza della migliore produzione spagnola, slovena, portoghese e croata, e la metà circa dalle diverse regioni olivicole d’Italia (veneto escluso che ha assommato ¼ delle adesioni) – si è avvertito sin dalle fasi iniziali di selezioni e di analisi sensoriali dei diversi oli.
Al termine, dopo scrupolose valutazioni, tutte avvenute nel più assoluto anonimato, questa é la graduatoria finale dell’edizione 2012 del Concorso Oleario “Aipo d’Argento” a cui hanno avuto accesso gli oli che, come da regolamento, avessero superato i 90/100 di punteggio.

Visualizza intero file con graduatoria Aziende Premiate